Femmine Difformi è un progetto aperto e gratuito di arte relazionale che esplora il femminile e l'ambiente nelle sue declinazioni tanto intime quanto sociali.

Difformazione come possibilità di contrastare l’omologazione che la società ha sull’Essere e riappropiarsi della propria forma.  

Obiettivo: fare rete, confrontarsi  e creare insieme forme diverse di vita libera.

Intendiamo l'Arte come possibilità partecipata di comunicazione e trasformazione, luogo d'incontro e scambio di idee.

2.1.2019

Intervista pubblicata su oubliettemagazine.com il 18 dicembre 2018

di Alessia Mocci  ad Ennio Cavalli e Bonifacio Vincenzi per l’uscita di Secolo Donna 2018

“[…] In sogno un giorno l’ho ricordata. Mi mostrava confini./ “È la nostra antichità”, diceva mia madre, “l’arma c...

SottoSopra, il basso e l’alto si incontrano in una riflessione sui Cicli e i delicati Passaggi della Vita e della Morte, dell’incontro e della separazione. 

Un modo per mettere in luce ciò che resta Sotto nell’oscurità e ciò che emerge al di Sopra, per valorizzarne il...

26.10.2018


Una giornata uggiosa: cielo grigio, gocce di umidità, una pioggia indecisa.
Non fa caldo fuori, in casa ancora meno e l' idea di accendere il camino si fa pressante.
Manca la legna però, dobbiamo deciderci ad ordinarla.
Salgo al piano di sopra.
Da un'anta dell' armadi...

La violenza di genere è prodotta e riprodotta in continui fatti quotidiani nascosti dietro il silenzio e la paura che permettono alla violenza di perpetuarsi.

Parlarne è il primo strumento di contrasto. Per questo donne e uomini hanno deciso di raccontarla a piena voce...

Sabato 13 febbraio 2016 sarà presentato per la prima volta a Roma* "Il corpo che sogna",

 video girato e montato in soli 5 giorni  all'isola d'Elba insieme a 14 donne del gruppo Femmine  Difformi project e 3 componenti del collettivo di Cine sin...

Please reload

Post recenti

23.12.2018

Please reload

Archivio

Please reload

Cerca per tag

Please reload

Seguici

  • Facebook Basic Square