Intendiamo l'Arte come possibilità di comunicazione e trasformazione. 

Difformità come possibilità di contrastare l’omologazione che  la società e la cultura hanno sull’Essere. 

Ci piace fare rete  e creare insieme Forme diverse di vita libera.

Siamo convinte che certi modi espressivi, (l’uso del corpo, la comunicazione emotiva, la relazione individuo-collettività) vadano a toccare vissuti interiori di chi li osserva, li ascolta, li percepisce, producendo cambiamenti profondi.

 

Vogliamo promuovere uno scambio di esperienze e ricerche sul femminile nella sua relazione con la società attuale.

Inoltre raccogliamo e divulghiamo informazioni ed eventi  su personaggi

e artisti secondo noi difformi.

Gli artisti e i personaggi che verranno qui citati  sono selezionati perché,

secondo noi, sono fonte d’ispirazione nell’ambito della ricerca artistica e 

sociale, per la loro capacità di comunicare a tutti tramite simboli

universali. Ma anche per la loro capacità

che troverete inseriti si sono fortemente scontrati con la società

contemporanea, grande produttrice di stereotipi, affermando e

difendendo l’unicità come una rivendicazione sociale a Essere ciò che

si E’ senza compromessi.

 

L’urgenza di esprimersi, senza filtri e fuori da schemi prestabiliti, è

nella storia evolutiva dell’essere umano la più grande risorsa di

sopravvivenza: manifestando la propria potenzialità creativa, l’Essere

può alleggerirsi e sgravarsi dal peso esistenziale inventando nuove

dimensioni possibili.