Sulla pelle delle donne - mostra fotografica e riflessioni poetiche - 24 e 25 novembre 2019 a Poggib

La mostra fotografica collettiva Sulla pelle delle donne, patrocinata dal Comune di Poggibonsi, avrà luogo in Sala SET al Teatro Politeama, Fondazione E.L.S.A. Culture Comuni, a Poggibonsi (SI) e sarà inaugurata il 24 novembre alle ore 17.

24 novembre - programma

Sulla pelle delle donne – mostra fotografica inaugurazione ore 17

La mostra, curata da Isabella Tholozan , fotografa, lettrice fotografia FIAF e redattrice Fotoit, è frutto del lavoro personale e di gruppo di artiste accomunate da spirito di ricerca che hanno esplorato, ciascuna con le proprie peculiarità, il delicato terreno interiore che sottende il titolo.

Le foto esposte raccolgono in parte un’esplorazione di un gruppo di donne del Tigullio Ligure che ha riflettuto sui significati e le valenze del filo conduttore Pelle: dalla sensorialità alla narrazione di vissuti personali, dalla stratificazione di memorie al concetto di confine-rapporto-limite con se stesse e con gli altri.

Le altre foto esposte fanno parte di una selezione di immagini raccolte online attraverso la Call Sulla pelle delle donne, lanciata dal Collettivo Femmine Difformi nel 2018. Un'occasione creativa nata con l'idea di partecipare a Cheap Festival 2018 di Bologna, un festival di street poster art con il tema FRAMMENTO / UNITA’ – parte e tutto, goccia e marea.

Il Poster Labirinti Femminili è il risultato di un collage di tutte le foto raccolte ed è stato selezionato da Cheap Festival ed affisso in via dell'Abbadia nel centro di Bologna dal 27 maggio 2018.

Sono anch'io una madre - incontro con Emma Fenu ore 17

Ferite e Guarigioni è un’Azione poetica a cura del collettivo Femmine Difformi (FD) in collaborazione con Lara Patrizio

Porta un tuo vecchio abito o una stoffa che ha vissuto con te e che vuoi intrecciare con noi

In questa azione la stoffa, metafora della nostra pelle, sbiadita, lesa, bucata, strappata…ferita, cicatrizzata, rappresenta la memoria di vissuti umani, la fatica del vivere, le violenze subite, le suture possibili, i processi di guarigione e di armonizzazione.

Il collettivo FD ha raccolto e continua a raccogliere stoffe “vissute”, non un riciclo di materiale, ma un recupero di materia viva: abiti usati ai quali eravamo legate/i, lenzuola, tovaglie, foulard….tessuti che sono diventati come una seconda pelle della persona.

L’idea centrale è di fare trecce insieme con le proprie stoffe “ferite”.

Pelli sensibili che incontrano altre pelli, esperienze e circostanze diverse, in un intreccio che è legame indissolubile tra sofferenza e gioia, tra dolore e guarigione. Una treccia che si allungherà e arricchirà di nuove storie, nelle prossime tappe che il gruppo affronterà, in luoghi sensibili all’arte dello stare insieme, fino ad arrivare ad una meta dove si completerà l’installazione.

Con le trecce vogliamo aprire dialoghi, costruire ponti, possibilità.

Questa operAzione è stata inaugurata il 5 ottobre 2019 durante il 24° convegno nazionale di Globalità dei Linguaggi per la non violenza, al Santa Maria della pietà di Roma, con l’intenzione di portare il potenziale di pace che scaturisce nello stare insieme stimolando la creatività e valorizzando la relazione e i semplici principi di umanità che la tutelano.

E’ proprio “l’essere in relazione” il motivo centrale dell’operare del collettivo FD, lo stare insieme è oggi un atto politico: crea la possibilità di confronto, condivisione e consapevolezza del potenziale comune che si manifesta nello scambio di idee e di azioni.

Spizzichi offerti dal collettivo FD ore 19

25 novembre - programma

le ragazze e i ragazzi della scuola media di Poggibonsi incontrano il collettivo FD ore 10.30

Letture sulle ferite e balsami di guarigione ore 17

Letture a tema con paesaggi sonori e performance interattiva a cura di Dania Minelli e Tiziana Moggi

Condivisioni e chiusura evento ore 18.30

Grazie di cuore all'Associazione Artesss di Colle val d'Elsa (Si) e a tutte le donne che hanno partecipato alla creazione di questo evento:

Rosella Amico, Anna Aristei, Maria Elena Barbieri, Franca Bassa, Annalita Bellei, Maritè Bortoletto, Lella Casolari, Lorella Cigarini, Consuelo Cocchini, Janna Colella, Simona Corsi, Francesca Cosso, Emma Fenu, Fiorella Fratti, Alessandra Forte, Elisa Gabricci, Viola Giamagli, Lia Gnecco, Patrizia Gorrieri, Paola Grillo, Laura Holz, Anke Kaufmann, Sara Ligi, Silvia Martini, Silva Masini, Jo Messori, Valeria Bianchi Mian, Dania Minelli, Tiziana Moggi, Silvia Montanari, Lara Patrizio, Carmela Pistidda, Marta Ramirez, Lola Rotella, Carla Sapienza, Bruna Scibona, Monica Serra, Anna Serrato, Maristella Signorelli, Daniela Spaggiari, Isabella Tholozan, Annalisa Verano, Raffaella Vernazza, Samantha Vichi, Maria Antonietta Zignaigo

*Femmine Difformi (FD) è un gruppo formato nel 2011 e cresciuto grazie al contributo creativo di più di 200 donne di una fascia d'età compresa tra i 18 e i 70 anni.

E’ intorno alla parola chiave DifformAzione, agire difformità, che ruota la nostra Ricerca, un'esplorazione del femminile e dell'ambiente attraverso l'arte relazionale e partecipata, nelle declinazioni tanto intime quanto sociali. Crediamo nella possibilità di contrastare l’omologazione culturale, navigando verso la nostra forma originaria.

Ci teniamo che l’arte sia libera espressione, che non abbia un “Mercato” e che lasci spazio alle persone che lo desiderano, di completare l’Opera.

Abbiamo a cuore il fare rete, lo stare insieme, il confronto, la discussione, la creAzione, la ricerca di modalità condivise che sono gli elementi centrali e vitali di questo progetto.

Il nostro ponte verso l’altro/a sono le operAzioni, eventi pubblici, azioni poetiche e simboliche, ideate e agite insieme su temi sociali e ambientali, che danno origine nel percorso esplorativo ad un’Opera collettiva, simbolo di scambio e possibilità di trasformazione insieme.

Post in evidenza

Post recenti

Archivio

Cerca per tag

Seguici

  • Facebook Basic Square